Pubblicato il

Scuola, la traccia dello ‘scandalo’ al Filolao, Storace si appella a Mattarella

Scuola, la traccia dello ‘scandalo’ al Filolao, Storace si appella a Mattarella

“È inquinamento delle menti, quello che succede in quel liceo di Crotone. E di questa faziosità bisogna liberarci perché si è oltrepassato ogni limite”. Lo scrive Francesco Storace, ex parlamentare, ex ...

“È inquinamento delle menti, quello che succede in quel liceo di Crotone. E di questa faziosità bisogna liberarci perché si è oltrepassato ogni limite”. Lo scrive Francesco Storace, ex parlamentare, ex ministro ed ex presidente della Regione Lazio sul suo sito istituzionale (www.francescostorace.eu ) a proposito della vicenda della traccia sul parallelismo tra le leggi razziali ed il decreto sicurezza dettata da una docente di lettere del Filolao ai suoi allievi come compito per casa.

“Possiamo definire criminale un atteggiamento del genere? Qualcuno risponderà alla denuncia dell’avvocato Giancarlo Cerrelli, rappresentante leghista di Crotone? O calerà l’oblio su un comportamento inqualificabile, che macchia l’istruzione e i suoi doveri?”, aggiunge Storace, che invita il presidente Mattarella a fare “sentire finalmente il suo monito, a placare tanta faziosità, persino di una insegnante ai suoi studenti, che fa solo alimentare – scrive – odio su odio”.

“Razzisti sono quelli che oltraggiano il nemico che governa solo perché dice di voler aiutare prima di tutto gli italiani” scrive l’ex ministro della Salute. “Quella professoressa si sarà abbeverata alla preziosa scuola di Roberto Saviano: ma i nostri ragazzi vanno rispettati e non indottrinati”. “L’appello – aggiunge Storace, una vita a destra – è al Capo dello Stato perché suo è il dovere di indurre questa Nazione lacerata da chi considera usurpatore chi ha vinto le elezioni, a non umiliare la democrazia nella società”.

L’articolo Scuola, la traccia dello ‘scandalo’ al Filolao, Storace si appella a Mattarella proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *