Pubblicato il

Rai3, Tgr Calabria, lunedì parte l’inchiesta #soldisprecati

COSENZA – C’è una diga a due passi da Catanzaro, mai finita da oltre venticinque anni, dove tre paesi sono stati evacuati sulla carta perché dovevano essere sommersi, ma due sono ancora parzialmente abitati. A Cropalati, in ...

COSENZA – C’è una diga a due passi da Catanzaro, mai finita da oltre venticinque anni, dove tre paesi sono stati evacuati sulla carta perché dovevano essere sommersi, ma due sono ancora parzialmente abitati. A Cropalati, in ...

COSENZA – C’è una diga a due passi da Catanzaro, mai finita da oltre venticinque anni, dove tre paesi sono stati evacuati sulla carta perché dovevano essere sommersi, ma due sono ancora parzialmente abitati. A Cropalati, in provincia di Cosenza, c’è un carcere in costruzione dal 1984 e mai aperto. Tra piloni fantasma e cavalcavia incompiuti si snoda la trasversale delle Serre, una strada che dovrebbe collegare il nuovo svincolo di Vazzano, sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, con la località marittima di Soverato, attesa da quarant’anni.

Da lunedì 11 febbraio, Tgr Calabria – direttore Alessandro Casarin, condirettore Roberto Pacchetti, vicedirettore Carlo de Blasio, caporedattore Luca Ponzi – racconterà nell’inchiesta #soldisprecati, curata da Massimo Lanari e in onda nel tg delle 14, alcune delle opere incompiute della regione, finanziate più volte e mai inaugurate. Come l’ospedale di Rosarno in provincia di Reggio Calabria: doveva diventare il polo sanitario più importante della piana di Gioia Tauro. Oggi invece è completamente abbandonato, saccheggiato dai vandali, con molte apparecchiature sanitarie rubate. Infine il porto di Saline Joniche, costruito al servizio di un impianto industriale, mai entrato in funzione e non utilizzabile nemmeno da pescherecci e diportisti perché l’imboccatura è completamente insabbiata.

L’articolo Rai3, Tgr Calabria, lunedì parte l’inchiesta #soldisprecati proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *