Pubblicato il

Pallanuoto serie A2, l’Auditore si arrende al Telimar Palermo: salvezza in bilico

L’Auditore alza bandiera bianca nella vasca di Palermo e rinvia l’appuntamento con il progetto di rilancio. Troppo forte la squadra siciliana, che soprattutto in casa mostra una solidità incredibile, mentre i crotonesi devono ...

L’Auditore alza bandiera bianca nella vasca di Palermo e rinvia l’appuntamento con il progetto di rilancio. Troppo forte la squadra siciliana, che soprattutto in casa mostra una solidità incredibile, mentre i crotonesi devono ...

L’Auditore alza bandiera bianca nella vasca di Palermo e rinvia l’appuntamento con il progetto di rilancio. Troppo forte la squadra siciliana, che soprattutto in casa mostra una solidità incredibile, mentre i crotonesi devono riavvolgere il nastro, rimboccarsi le maniche e rialzare la testa per inseguire quel sogno salvezza ancora praticabile. I palermitani si confermano imbattibili davanti al pubblico amico, mentre l’Auditore si è arreso dopo aver combattuto, anche se alla fine il parziale è particolarmente punitivo e mostra la differenza evidenziata tra le due squadre.
Eppure erano stati i crotonesi a sbloccare il mach con Spadafora, ma il Telimar ristabilisce presto la parità allungando alla distanza e chiudendo il primo parziale sul 3-1. Il divario si dilata anche nel secondo tempo, con il Telimar che allunga di altre due reti, ma Markoch prova a rimettere in giooc i crotonesi, che però chiudono 2-6. I padroni di casa dilagano nel terzo parziale, nonostante gli acuti isolati di Spadafora e Perez. Palermo però ne firma quattro e sigilla il tempo con un eloquente 10-4. Nell’ultimo quarto del match, il Crotone non ha ancora perso le speranze e si porta sul 10-5 con Spadafora, ma è soltanto un’illusione, perchè il Telimar è implacabile e piazza altri tre acuti che mettono il punto esclamativo sulla partita con il punteggio di 13-5.
La classifica rimane pressochè immutata in coda, ma il prossimo fine settimana l’Auditore è chiamata ad una prova di forza nel turno casalingo contro il Cus Unime. Servono punti per alimentare la speranza.

TELIMAR PA 13
AUDITORE KR 5
Parziali 3-1, 3-1, 4-2, 3-1

TELIMAR: Lamoglia, Tuscano, Galioto 1, Di Patti 1, Occhione, Lo Dico, Giliberti 3, Saric 4 (1 rig.), Lo Cascio 1, Messana, Fabiano Antracite, Migliaccio 3, Sansone. All. Quartuccio
METAL CARPENTERIA RN CROTONE: Conti, Perez 1, Amatruda, Arcuri, Aiello, Namar, Cavallaro, Morrone, Spadafora 3, Lucanto, Markoch 1, Latanza, Sibilla. All. Arcuri
Arbitri: Alfi e Roberti Vittory

L’articolo Pallanuoto serie A2, l’Auditore si arrende al Telimar Palermo: salvezza in bilico proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *