Pubblicato il

Nello stadio del vento di Crotone assegnati i titoli italiani di vela d’altura

CROTONE – Sono stati assegnati i titoli italiani del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela ...

CROTONE – Sono stati assegnati i titoli italiani del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela ...

CROTONE – Sono stati assegnati i titoli italiani del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana, dal 16 al 20 luglio.

Con l’ultima prova in acqua svolta sabato 20 luglio si sono chiuse le 8 prove del Campionato Italiano Altura 2019. Tante quante erano state previste a conferma che la costa crotonese è un vero e proprio stadio del vento. I risultati parlano chiaro e le poche novità in classifica confermano l’impegno di diversi equipaggi nella volontà di aggiudicarsi il titolo nazionale.
Grande soddisfazione da parte del Vela Club Crotone che è riuscito nel difficile compito di portare a casa tutte le regate in programma, nonostante le difficili condizioni meteo dei primi giorni.

I campioni italiani

Al termine dei 4 giorni di regate, ecco i risultati overall di ogni classe (R sta per divisione regata, C per divisione Crociera):

  • Classe 0 R: Altair 3 di Sandro Paniccia – Scuderia 50
  • Classe 0 C: Milù III di Andrea Pietrolucci – Mylius 14E55
  • Classe 1 R: Blue Sky di Claudio Terrieri – GS 43
  • Classe 1 C: Pazza Idea, di Pierluigi Bresciani – Arya 41.5
  • Classe 2 R: Guardamago II di Massimo Romeo Piparo – Italia Yachts 11:98
  • Classe 2 C: Morgan IV di Nicola De Gemmis – GS 39
  • Classe 3 R: Scugnizza di Vincenzo de Blasio – Italia Yachts 11:98
  • Classe 3 C: South Kensington di Massimo Licata D’Andrea – First 35
  • Classe 4 C: Vlag di Luca Baldino – Vismara 34

Il Trofeo “Carlo De Zerbi” per i Titoli di Campione Italiano delle Classi Regata e Crociera/Regata è stato assegnato a: Gruppo A: Milù III; Gruppo B: Vlag (Classi A,1,2,3); Blue Sky.

Il Trofeo “Bper Banca” messo in palio dallo sponsor al primo classificato overall del Gruppo A è andato a Blue Sky di Claudio Terrieri e al primo classificato overall del Gruppo B, Sugar III dell’estone Ott Kikkas.

Il Trofeo “Dei Tre Mari”, messo in palio dall’UVAI è stato assegnato alle imbarcazioni qualificate risultate prime nelle classifiche di ciascuno dei due Gruppi, ovvero: Gruppo A: Blue Sky di Claudio Terrieri; Gruppo B: Vlag di Luca Baldino

Quindi i Premi Uvai ai migliori armatori timonieri di ciascuno sono stati assegnati a: Gruppo A: Blue Sky di Claudio Terrieri; Gruppo B: Scugnizza di Vincenzo de Blasio.

La premiazione

Il Campionato si è chiuso con la cerimonia di premiazione svolta all’interno del villaggio Magna Grecia Life Style, nel porto vecchio ed autentico polo di attrazione dell’evento. Erano presenti il presidente della Federvela Francesco Ettorre, i consiglieri federali Fiv Donatello Mellina e Fabio Colella, il presidente dell’Uvai Fabrizio Gagliardi, il vicepresidente Bartolo Maugeri, il presidente del Club Velico Crotone Francesco Verri, il sindaco di Crotone Ugo Pugliese, il presidente del comitato organizzatore dell’evento sportivo Salvatore Gaetano.

Le dichiarazioni

“E’ stato un Campionato molto ben organizzato – ha detto Francesco Ettorre, presidente Federazione Italiana Vela – e sono stati gli atleti stessi a riconoscere un’organizzazione fatta bene e con tanto spirito di sacrificio. Grande accoglienza da parte della città e del Club Velico. I nostri eventi devono essere sì delle regate ma devono essere anche degli eventi per le città che li accolgono. Da questo punto di vista soddisfazione massima. In mare alta la qualità degli equipaggi, complimenti ai vincitori e un grazie a tutti coloro che hanno contribuito in mare e a terra a rendere questo evento unico.”

Soddisfazione anche per Francesco Verri, presidente Club Velico Crotone: “La città del vento non ci ha tradito con le sue 8 prove su 8, sono stati giorni magnifici in cui gli equipaggi si sono integrati con il Circolo e hanno vissuto la regata a 360°. In questi anni a Crotone abbiamo organizzato importanti regate nazionali e internazionali, questo è stato il nostro primo cimento con l’Altura, dobbiamo molto alla fiducia che ci è stata concordata da FIV e da UVAI, abbiamo cercato di ripagarla con la professionalità e il grande impegno di tutti.”

L’articolo Nello stadio del vento di Crotone assegnati i titoli italiani di vela d’altura proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *