Pubblicato il

Gli applausi, il grazie delle autorità: sanitari commossi: “Dai ragazzi andiamo a lavorare”

CROTONE – Guardate il video: dopo la musica ascolterete degli applausi. Poi badate alle parole. “Grazie”. Un grazie detto tra applausi e lacrime. Lacrime che proseguono tra mascherine: “Dai andiamo a lavorare ragazzi” ...

CROTONE – Guardate il video: dopo la musica ascolterete degli applausi. Poi badate alle parole. “Grazie”. Un grazie detto tra applausi e lacrime. Lacrime che proseguono tra mascherine: “Dai andiamo a lavorare ragazzi” ...

CROTONE – Guardate il video: dopo la musica ascolterete degli applausi. Poi badate alle parole. “Grazie”. Un grazie detto tra applausi e lacrime. Lacrime che proseguono tra mascherine: “Dai andiamo a lavorare ragazzi” si sente dire dalla voce di una donna resa anonima dalle protezioni che indossa. “Andiamo a lavorare” ripetono gli altri sanitari del reparto Covid 19 dell’ospedale di Crotone hanno ricevuto, anche a nome dei loro colleghi, il ringraziamento da parte delle autorità cittadine ed istituzioni provinciali per il lavoro svolto in questa fase di emergenza. I loro volti commossi, rigati dal pianto anche dietro i caschi protettivi, mostrano la stanchezza, lo stress quotidiano che questo gruppo di medici, infermieri, oss vive quotidianamente per assistere le persone contagiate dal coronavirus anche mettendo a rischio se stessi.

Quelle lacrime, e quella frase “dai ragazzi andiamo a lavorare” – pronunciata dopo il ringraziamento del prefetto Tiziana Tombesi e del commissario straordinario del Comune di Crotone, Tiziana Costantino – racconta la la determinazione a combattere in prima linea questa guerra.

Non siamo certo ai livelli della Lombardia, per fortuna. Ma qui, al sud, in Calabria ed a Crotone, l’emergenza è doppia per le condizioni in cui la politica ha lasciato la sanità pubblica facendone solo un bancomat elettorale. Questi questi medici, infermieri ed oss di Crotone devono metterci il doppio della fatica, della concentrazione, della passione per affrontare il nemico Covid-19. E quel “dai ragazzi andiamo a lavorare” è un motto che deve indurci tutti a fare il nostro dovere. Medici, infermieri ed oss all’ospedale di Crotone, nonostante le difficoltà, nonostante i 300 in malattia, nonostante noi cittadini e le nostre critiche sui social, ci stanno mettendo l’anima. A loro va un grande GRAZIE.

L’articolo Gli applausi, il grazie delle autorità: sanitari commossi: “Dai ragazzi andiamo a lavorare” proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *