Crotone, Modesto si gode la vittoria: “Questo è l’atteggiamento giusto, ma dobbiamo continuare così”

Ha atteso otto giornate, ma alla fine il giorno è arrivato. Francesco Modesto si gode la prima vittoria da allenatore di serie B, peraltro sulla panchina del ‘suo’ Crotone. Nelle intenzioni questo giorno sarebbe dovuto arrivare ben prima, ma l’attesa è stata comunque ripagata da un successo di grande rilievo ottenuto contro la prima della classe al termine di una partita sofferta, combattuta, di personalità e orgoglio. Che giustamente il tecnico sottolinea: “Una vittoria meritata, che i ragazzi attendevano da troppo tempo. Non è facile stare due mesi senza vittoria, e soprattutto avere la meglio su un Pisa che si è confermato una grande squadra. Tutti hanno disputato una grande partita, e soprattutto quelli subentrati, sono stati davvero straordinari. Entrare con questa voglia conferma il mio pensiero, ossia che dispongo di un gruppo di grandi valore e che ha voglia di fare, che danno sempre la piena disponibilità. Siamo stati bravi nel primo tempo e anche nella ripresa a soffrire, poi è subentrata un pizzico di paura e questo ci sta visti i precedenti recenti. Ho visto anche un pizzico di malizia da parte dei ragazzi, anche dai più giovani, che è mancata nelle precedenti partite. E questo mi fa ben sperare per il futuro”.

Una vittoria dai due volti, appunto: primo tempo di qualità e a ritmi alti e secondo di contenimento: “Questa squadra deve avere tutte le componenti – spiega l’allenatore – ovvero saper giocare a calcio ma anche soffrire. E i ragazzi sono stati davvero bravi, anche perchè ad un certo punto sono subentrati i ‘mostri’ visto che abbiamo subito il rigore, l’infortunio di Estevez e il loro gol nel finale di tempo. Ma avevo buone sensazioni e vedevo che la squadra era viva”.

Non resta ora che proseguire su questa strada dopo aver inserito il primo importante mattoncino:: “Questo deve essere l’atteggiamento che dobbiamo avere se vogliamo avere un percorso importante. Ora ci godiamo questa vittoria, non è facile stare due mesi senza vincere. Ma ora liberare completamente la mente, e continuare così”.

L’articolo Crotone, Modesto si gode la vittoria: “Questo è l’atteggiamento giusto, ma dobbiamo continuare così” proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Serie B, il Crotone si sblocca: Mulattieri e Zanellato piegano il Pisa e regalano la prima vittoria

Al tentativo numero otto il Crotone può spezzare il sortilegio e brindale al primo successo del campionato. Ha scelto l’occasione più affascinante, quella contro la prima della classe, sconfitta per la prima volta. Una vittoria pesante, sofferta ed anche meritata, frutto di una prova dai due volte, tra qualità e sofferenza. Quello che serviva per avviare un decollo che consegna tre punti tutti insieme abbatte la resistenza di un Pisa che perde l’imbattibilità stagionale.

Modesto fornisce un paio di sorprese rispetto alle previsioni della vigilia: c’è Borello con Maric a supporto di Nulattier mentre in mezzo al campo viene ‘ripescato’ Zanellato dal primo minuto, che rileva Vulic e fa coppia con Estevez, Confermato il trio difensivo che comprende Mondonico al centro con Nedelcearu e Cuomo ai suoi fianchi. La vera novità è nel Pisa, che D’Angelo presenta senza il suo attaccante di punta Lucca, inizialmente in panchina, evidentemente affaticato dagli impegni nazionali.

Le lancette dell’orologio non hanno compiuto neppure il secondo giro che è già tempo di esultare: lo Scida accoglie il centro numero 6 di Samuele Mulattieri, bravo ad avventarsi sul filtrnte verticale di Zanellato che l’attaccante santifica calciando in modo un filo sporco ma efficace, Per il bomber è anche la rete che interrompe il mini-digiuno di tre partite.

Il tempo di esultare che il brivido corre lungo la schiena due minuti dopo quando Mondonico nel tentativo di contenere De Vitis sfuggitogli sulla linea corta dell’area si aggrappa alla schiena in modo ingenuo procurando un rigore confermato anche dal consulto con il Var. Dal dischetto lo stesso De Vitis viene però ipnotizzato da Contini che permette così la seconda esultanza dello Scida, stavolta per lo scampato pericolo. C’è un contrattempo nel Crotone al quarto d’ora quando Estevez si accascia al suolo, prova a rientrare ma non ce la fa. Modesto opta per Donsah, che rileva compiti e posizione dell’argentino. Il match scorre intenso con diversi capovolgimenti visto che il Pisa attacca ma concede prato che i rossoblù provano spesso a calpestare con successo, Come quando Zanellato raccoglie un pallone vagante nei dintorni del limite dell’area, aggiusta il destro e colpisce verso la porta trovando la fortuita correzione di Caracciolo che rende la traiettoria imparabile Nicolas. Doppio vantaggio e tifosi in sollucchero per una porzione di partita da applausi, mentre il Pisa si trova sotto e costretto a rincorrere commettendo errori raramente visti nel corso di questa prima parte di stagione. Ma la capolista trova sempre la risorsa per riemergere e proprio nel recupero della orina frazione approfitta di un appisolamento collettivo della retroguardia, disattenta nel traversone che trova libero Tourè che può colpire indisturbato la palla che riapre tutti i giochi.

Il divario ridotto cambia equilibri e sicurezze, e la ripresa offre un disegno prevedibile con il Pisa che spinge con insistenza e il Crotone che rincula compatto e prova a ripartire. Un secondo contrattempo costringe Modesto ad un cambio forzato in corso d’opera: Contini si accascia al suolo toccandosi il polpaccio, un guaio che lo costringe a lasciare il campo con Festa che ritorna tra i pali. In questa fase il Crotone fatica ad uscire sbagliando qualcosa di troppo bel palleggio, permettendo così ai toscani di assaltare il fortino dei rossoblù che scricchiola quando il solito Tourè di testa spara alto da favorevole posizione. Festa sale sugli scudi quando sventa un colpo di test aa botta sicura di Caracciolo che salta più in alto di tutti nel cuore dell’area rossoblù. Il Crotone sembra non averne più ma con cuore e orgoglio tiene botta fino all’ultimo respiro custodendo l’esiguo ma prezioso vantaggio. Prima vittoria, sette punti in cassaforte e capolista respinta all’angolo. Chissà che da qui possa ripartire il campionato.

CROTONE 2
PISA 1

MARCTORI: pt 2′ Mulattieri (C), 24′ Zanellato (C), 46′ pt Tourè.

CROTONE (3-4-2-1): Contini (15′ st Festa); Nedelcearu, Mondonico, Cuomo; Mogos (15′ st Giannotti), Estevez (18′ pt Donsah), Zanelato, Molina; Maric, Borello (28′ st Schirò); Mulattieri. A dis., Saro, Visentin, Vulic, Juwara, Oddei, Rojas, Kargbo, Sala. All. Modesto.

PISA SC (4-3-1-2): Nicolas; Birindelli, Caracciolo, Levebre, Beruatto; Touré, De Vitis (11′ st Lucca), Marin (25′ st Masucci); Mastinu (11′ st Nagy); Sibilli (37′ st Di Quinzio), Marsura (37′ st Cohen). A dis. Livieri, Dekic, Hermannsson, Seck, Fischer, Cisco, Piccinini. All. D’Angelo.

ARBITRO: Baroni di Firenze.

L’articolo Serie B, il Crotone si sblocca: Mulattieri e Zanellato piegano il Pisa e regalano la prima vittoria proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Crotone, incendiato negozio generi alimentari a Fondo Gesù

CROTONE – Nottata difficile nella città dove sembra esserci un rigurgito di criminalità. Oltre al furto in un negozio ubicati nell’isola pedonale di via Veneto, nella notte tra il 15 ed il 16 ottobre c’è stato anche un incendio di un negozio di generi alimentari a Fondo Gesù. E’ accaduto verso le 23.30 in via Achille Grandi. Le fiamme che sono state domate tempestivamente dai Vigili del Fuoco hanno distrutto la porta d’ingresso posta sul retro dell’esercizio commerciale. sul posto sono giunti i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri del Capoluogo. Sono in corso accertamenti da parte della Compagnia Carabinieri sulla natura dell’evento, che non si esclude possa essere dolosa.

L’articolo Crotone, incendiato negozio generi alimentari a Fondo Gesù proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Crotone, furto all’alba in via Veneto: rubati cassa ed oggetti

CROTONE – Stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Crotone sul furto che è avvenuto alle prime ore del mattino del 16 ottobre ai danni di un negozio in via Veneto. Verso le 4.30 del mattino ignoti, dopo aver rotto la vetrina, sono penetrati all’interno dei locali che ospitano la bigiotteria ‘Bijou Brigitte’ portandosi via il cassetto del registratore di cassa e vari oggetti tra cui orologi e bracciali. Ingenti i danni causati al negozio. Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno eseguito i rilievi e raccolto le immagini delle tante telecamere dei sistemi di videosorveglianza della zona. Immagini che si spare possano permettere di individuare gli autori del furto. Nei giorni scorsi, sempre in via Vittorio Veneto, anche la Farmacia Bianchi era stata fatta oggetto di furto con le stesse modalità.

L’articolo Crotone, furto all’alba in via Veneto: rubati cassa ed oggetti proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Fc Crotone, risolto contratto con Rivière per inadempienze del calciatore

CROTONE – Non si era presentato in ritiro, non era arrivato neppure a campionato iniziato. La scusa era che fosse impegnato con la nazionale della Martinica. Invece, ora si scopre che tra Emmanuel Rivière ed il Crotone c’era una vertenza in atto ed il giocatore aveva deciso di non presentarsi. Così venerdì 15 ottobre il Collegio arbitrale – costituito presso la Lega Nazionale Professionisti Serie B – ha accolto la richiesta formulata dalla società Fc Crotone di risoluzione del contratto con il calciatore Emmanuel Rivière per grave inadempimento dello stesso dichiarando l’interruzione del rapporto per fatto e colpa del tesserato a decorrere dal 13 agosto 2021.

L’articolo Fc Crotone, risolto contratto con Rivière per inadempienze del calciatore proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Rifiuti, parte la raccolta stradale dell’umido in alcune zone del centro

CROTONE – Akrea ha posizionato in mattina in alcune zone del centro cittadino i 50 cassonetti per la raccolta dell’umido. Da questa sera gli utenti interessati al nuovo servizio di differenziata stradale possono depositare i rifiuti domestici – utilizzando esclusivamente sacchetti biodegradabili – negli appositi contenitori di colore marrone che integrano le postazioni composte dai cassoni per vetro, carta, plastica e indifferenziato.

L’area interessata ricade nel perimetro delineato da via IV Novembre, via Bologna, via Crea, viale Regina Margherita, via Poggioreale, via Roma, corso Mazzini e via Matteotti. L’elenco dettagliato delle vie dove sono ubicati i contenitori dell’organico è scaricabile all’indirizzo internet https://akreaspa.it/wp/content/uploads/2021/10/ubicazione-cassoni-organico.pdf.

Nel corso del pomeriggio è stata completata la distribuzione del materiale informativo ai 3.261 nuclei famigliari residenti nella zona. Inoltre, dalle ore 18 è stato allestito in via Taras un info-point dove personale specializzato fornisce informazioni sulle modalità della raccolta differenziata di prossimità che interesserà tra qualche settimana i residenti nell’area di viale Magna Grecia, la terza zona della città (dopo Poggioverde e Margherita) individuata nel progetto pilota.

Per ulteriori informazioni, Akrea invita gli utenti a consultare la pagina akreaspa.it/raccolta-differenziata del suo oppure telefonare nelle ore di ufficio al numero 0962.29918.

L’articolo Rifiuti, parte la raccolta stradale dell’umido in alcune zone del centro proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

In un appartamento di via Veneto teneva segregati 29 cani. Denunciato

CROTONE – Teneva rinchiusi in un appartamento di civile abitazione 29 cani, in condizioni igienico sanitarie a dir poco precarie, tali da provocare odori nauseabondi e molesti. Per questo un uomo di Crotone è stato denunciato alla Procura della Repubblica per maltrattamento di animali.

Ad accertare quanto avveniva in quell’abitazione, ubicata nella centrale via Veneto, in un edificio a più piani e corpi di fabbrica, sono stati i carabinieri forestali che hanno ottenuto dalla Procura della Repubblica un decreto di perquisizione dell’appartamento, dal momento che la persona presente all’interno dei locali si rifiutava di aprire la porta. Infatti, per accedere ai locali è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco e l’ausilio di personale del 118.

Una volta all’interno dell’abitazione i militari e il personale sanitario hanno individuato i 29 cani, tutti di razza meticcia, detenuti in condizioni inadeguate e in gravi condizioni igienico sanitarie, dei quali solo un ridotto numero era in possesso di microchip. Sono state quindi riscontrate diverse anomalie: sovraffollamento, locali fatiscenti, e soprattutto che gli animali presentavano evidenti problemi sanitari e alla cute nonché l’emissione di odori molesti anche all’esterno dell’appartamento. Al termine dell’operazione gli animali sono stati affidati in custodia ad un canile idoneo nel vicino comune di Torre Melissa.

L’articolo In un appartamento di via Veneto teneva segregati 29 cani. Denunciato proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Vigili del fuoco, caserma all’aeroporto in pessime condizioni, ma nessuno interviene

CROTONE – Locali mensa inagibili, riscaldamento non funzionante, impianto elettrico non a norma due soli bagni funzionanti su 5. Sono queste le condizioni in cui, secondo una denuncia dei sindacati di categoria Cisl, Uil e Conapo si trova il distaccamento dei vigili del fuoco all’interno dell’aeroporto di Crotone. Condizioni che sono state poste all’attenzione di tutti ormai da mesi, ma senza ottenere alcun riscontro. Le segreterie provinciali Cisl e Uilpa dei Vigili del Fuoco Crotone, rappresentate da Francesco Lucia e Vincenzo Crugliano, in una nota hanno annunciato la proclamazione dello sciopero che potrebbe paralizzare lo scalo aeroportuale.
La competenza sulla struttura, che si trova nel perimetro aeroportuale, è del gestore dello scalo: la Sacal. Cisl e Uilpa ribadiscono: “ Il comandante provinciale a luglio aveva preso l’impegno di intervenire presso la società di Gestione dell’aeroporto per garantire non rifiniture di lusso ma per ripristinare le minime condizioni di sicurezza nel distaccamento aeroportuale. Ad oggi nulla è cambiato”. La situazione descritta è terribile: “Gli scarichi fognari – scrivono Cisl e Uil – rendono inagibili i locali mensa e cucine, gli impianti elettrici, idraulici e riscaldamento mal funzionanti, i bagni su cinque solo due disponibili per 60 unità lasciando il personale in uno stato di abbandono nel luogo di lavoro da parte del dirigente locale e della società di gestione”.
Rincara la dose Francesco Gerace, segretario sindacato autonomo Conapo: “Nonostante i nostri appelli circa le condizioni allarmanti, denunciate anche al Prefetto – si legge in un comunicato – l’immobilismo degli Enti preposti non solo non ha consentito di migliorare la situazione, ma al contrario ha ulteriormente aggravato la situazione in essere. Questa inaccettabile condizione si aggiunge alle criticità denunciate da tempo circa la condizione del serbatoio sopraelevato destinato al rifornimento dei mezzi di soccorso, all’impianto elettrico palesemente non a norma, alla condizione delle autorimesse e dei mezzi di soccorso”.
I sindacati, annunciando iniziative di protesta, chiedono di predisporre tutti gli interventi necessari per ripristinare le condizioni di sicurezza sul lavoro.

L’articolo Vigili del fuoco, caserma all’aeroporto in pessime condizioni, ma nessuno interviene proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___