Pubblicato il

La biblioteca sarà trasferita nei locali del “Principe di Piemonte”

CROTONE – Sarà localizzata nei locali dell’Istituto Principe di Piemonte la nuova sede della Biblioteca Comunale. Dal mese di aprile, da quando cioè si è resa necessaria, per la presenza del Tenorm, la ...

CROTONE – Sarà localizzata nei locali dell’Istituto Principe di Piemonte la nuova sede della Biblioteca Comunale. Dal mese di aprile, da quando cioè si è resa necessaria, per la presenza del Tenorm, la chiusura del Castello di Caro V, il servizio della biblioteca comunale “ Armando Lucifero” ha dovuto subire un ridimensionamento. Da allora il Comune ha lavorato per individuare una soluzione che consentisse la fruizione completa della biblioteca in tempi brevi e quindi il ripristino del servizio. Così, dopo una ricognizione del patrimonio comunale, è stato individuato nei locali dell’Istituto Principe di Piemonte attualmente in uso alla Soprintendenza, il luogo ideale per trasferire la biblioteca comunale “ Armando Lucifero”.

“E’ necessario – afferma l’assessore alla Cultura Valentina Galdieri – che la biblioteca comunale rimanga nel centro storico, in uno dei luoghi simbolo della città di Crotone. Il protrarsi della chiusura della struttura ha reso il patrimonio comunale, conservato all’interno del complesso monumentale vulnerabile, e gli ultimi, in ordine di tempo, atti vandalici nei confronti del patrimonio della biblioteca ‘Armando Lucifero’ ne sono stati la conferma. Si è reso necessario intervenire ed indispensabile farlo velocemente.

“Spostare la biblioteca nei locali del Principe di Piemonte – aggiunge l’assessore Galdieri – è un modo per ridare dignità e visibilità ad un luogo storico della città di Crotone. Ospitare la biblioteca comunale in una delle strutture più antiche della città vuol dire riconsegnare ai crotonesi un edificio che ha un alto valore culturale, vuol dire riappropriarsi di un luogo fortemente identitario, vuol dire mettere a disposizione della cultura e di tutti i cittadini una delle zone più care ai crotonesi, vuol dire procedere con i fatti alla riqualificazione di una zona come il centro storico per troppo tempo bistrattata e abbandonata”.

“Spostare – ha spiegato l’assessore Galdieri – la biblioteca “Armando Lucifero” nei locali dell’Istituto Principe di Piemonte garantirà non solo la sicurezza e la tutela del patrimonio bibliografico dell’Ente, ma soprattutto restituirà ai cittadini un servizio di primaria importanza per l’accrescimento culturale, inoltre consentirà l’attuazione di progetti bibliotecari Regionali e Ministeriali in corso, primo tra tutti “ Bibliobus..un libro ovunque”.

L’articolo La biblioteca sarà trasferita nei locali del “Principe di Piemonte” proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *