Pubblicato il

Intervista a Deflorio: quella rovesciata al Venezia…

Quella rovesciata che nel 2001 infiilò al Venezia (ospite domenica allo Scida), è ancora negli occhi di tutti. Ma la collezione di Andrea Deflorio custodisce altre incredibili gemme nel suo triennio rossoblù. Il ...

Quella rovesciata che nel 2001 infiilò al Venezia (ospite domenica allo Scida), è ancora negli occhi di tutti. Ma la collezione di Andrea Deflorio custodisce altre incredibili gemme nel suo triennio rossoblù. Il ‘Cobra’, innamorato come sempre del suo Crotone, vive con malinconia questo periodo negativo dei rossoblù e spera in un rilancio. “Credo sia soltanto una questione psicologica – dice – la base è importante”.

“Ancora oggi di tanto in tanto rivedo qualche immagine dell’epoca e continuo ad emozionarmi come fosse la prima volta – racconta quasi commosso Deflorio – Crotone mi è rimasta nel cuore, sono un tifoso accanito e ricordo ogni singolo istante di quei tre anni meravigliosi”. Negli anni è tornato spesso in città per trovare i tanti amici, rispondere ad inviti benefici e partite di solidarietà. “Un legame fortissimo, un amore reciproco che non si interromperà mai”.

L’ARTICOLO INTEGRALE SU ‘IL CROTONESE’ IN EDICOLA VENERDI 14 DICEMBRE

L’articolo Intervista a Deflorio: quella rovesciata al Venezia… proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *