Pubblicato il

Confindustria, Spanò: facciamo ripartire Antica Kroton

Confindustria Crotone richiama ancora una volta “l’attenzione sulla necessità di individuare e programmare, fin da ora e senza pericolosi rinvii sine die, l’avvio delle progettualità, in campo già da tempo, che ...

Confindustria Crotone richiama ancora una volta “l’attenzione sulla necessità di individuare e programmare, fin da ora e senza pericolosi rinvii sine die, l’avvio delle progettualità, in campo già da tempo, che possono contribuire a dare ossigeno all’economia nel medio e nel lungo termine”. Il riferimento è al progetto di recupero dell’Antica Kroton “finanziato dal Pac e previsto nel Patto per lo sviluppo della Regione Calabria del 2016” ma “fermo al palo” ricorda il presidente dell’associazione degli industriali di Crotone. “Su un importo di 61.7 milioni di euro, risultano avviate due azioni per un importo paria a circa 500 mila euro”.

Mario Spanò invita la Regione a riprendere in mano “la regia del programma, in sinergia con il Comune di Crotone ed il Segretariato regionale Mibact per la Calabria, dotandosi di una task force multidisciplinare per dare esecuzione ad un piano di sviluppo strategico per l’area, ed attivando tutte le collaborazioni necessarie per sopperire alle difficoltà delle nostre amministrazioni. E’ inoltre auspicabile attivare le opportune sinergie con progetti ed iniziative dei territori che in Calabria sono accomunati dalle origini e dalle testimonianze archeologiche magno-greche, con l’obiettivo di costruire un marchio identitario forte per la Calabria”.

“La straordinarietà del tempo che stiamo vivendo, l’emergenza sanitaria ancora in atto, il sostanziale fermo delle attività produttive e le conseguenze sociali ed economiche richiedono agli organi di governo regionali e locali ed al partenariato economico e sociale un impegno straordinario” aggiunge il numero uno di Confindustria Crotone, che sollecita il governatore regionale, Jole Santelli, ad “agire subito per rimettere in movimento le risorse già assegnate al territorio e costruire un modello di lavoro ‘straordinario’, come ci impongono i tempi che viviamo. Il Coronavirus ci ha già insegnato che da soli non ci si salva e che servono donne e uomini di grande e buona volontà per evitare – conclude Spanò – un pericoloso declino che per il nostro territorio sarebbe fatale”.

L’articolo Confindustria, Spanò: facciamo ripartire Antica Kroton proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *