Pubblicato il

In abito da sposa per le strade di Crotone, performance a favore della riapertura dei teatri

CROTONE  – “Il teatro non è finito ora con il Covid, il teatro è in crisi da sempre perché è stato abbandonato come una sposa all’altare”. Roberta Sestito, performer crotonese di 34 anni, ...

CROTONE – “Il teatro non è finito ora con il Covid, il teatro è in crisi da sempre perché è stato abbandonato come una sposa all’altare”.
Roberta Sestito, performer crotonese di 34 anni, spiega così il motivo per il quale il 27 gennaio è andata in giro per la città di Crotone vestita da sposa con un cartello al collo sul quale era scritto: ‘non dimenticarmi’.
Una performance eseguita su un immenso palcoscenico dal quartiere di Farina fino a piazza della resistenza ed al lungomare. La sua performance in abito da sposa ha riempito le pagine social crotonesi e non solo. Oltre al flash mob legato alla richiesta di riaprire i teatri chiusi per il covid, dietro la performance di Roberta Sestito c’è anche un esperimento sociale: “Quando si vede un abito da sposa in un contesto di cerimonia – dice Roberta – non ci si fa caso. Se lo togli da quel contesto diventa subito evidente, crea scalpore proprio perché si rompe uno schema. In questo modo si conquista una libertà di espressione, ma si vede la realtà con gli occhi del personaggio attraverso la reazione del pubblico che in questo caso erano i passanti”.

L’articolo integrale sull’edizione de il Crotonese di venerdì 29 gennaio

L’articolo In abito da sposa per le strade di Crotone, performance a favore della riapertura dei teatri proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *