Pubblicato il

Nuove minacce al procuratore della repubblica Pierpaolo Bruni

Ancora minacce dalla criminalità organizzata all’indirizzo di Pierpaolo Bruni, questa volta nella sua veste di procuratore della repubblica di Paola. L’ennesimo episodio che si aggiunge ad un lungo elenco di minacce e progetti di ...

Ancora minacce dalla criminalità organizzata all’indirizzo di Pierpaolo Bruni, questa volta nella sua veste di procuratore della repubblica di Paola. L’ennesimo episodio che si aggiunge ad un lungo elenco di minacce e progetti di attentati alla sua vita iniziati quando era sostituto procuratore della repubblica a Crotone applicato alla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

Le nuove minacce sono contenute in un audio e in alcune immagini che non lascerebbero dubbi all’intenzione di “ostacolare” il procuratore di Paola. Parole, ma anche gesti appartenenti ad un linguaggio non verbale estremamente chiaro, scambiate tra un detenuto e la moglie durante un colloquio in carcere che è stato intercettato e filmato, che evidenzierebbero la volontà di mettere in atto ritorsioni nei confronti del magistrato.

L’uomo deve scontare sei anni di carcere perché coinvolto in una precedente indagine della Dda condotta sempre dal procuratore Bruni quando si occupava del territorio crotonese ed è inoltre coinvolto nel procedimento scaturito dall’inchiesta “Tonno Rosso”, che qualche giorno fa, ha fatto registrare tre condanne e un rinvio a giudizio.

“Il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Paola Pierpaolo Bruni è un magistrato che lavora con dedizione per contrastare la criminalità organizzata in un territorio meraviglioso e difficile come il Tirreno cosentino dove interessi oscuri di pochi hanno creato una cappa sulla testa di una intera comunità” scrive in un post su Facebook la deputata del Movimento 5 stelle Anna Laura Orrico in riferimento alle minacce rivolte al magistrato. “Un detenuto – racconta l’ex sottosegretario ai Beni culturali – sempre dal carcere di Paola, ha rivolto delle minacce nei suoi riguardi. A Bruni esprimo vicinanza e solidarietà. Non lasciamo solo chi combatte la ‘ndrangheta”.

Per Antonio De Caprio, Presidente della commissione regionale anti ‘Ndrangheta, le minacce arrivate a Bruni “rappresentano l’ennesimo attacco alle istituzioni. Un gesto gravissimo da condannare con forza. Chi lavora per la legalità deve avere tutto il nostro sostegno. Non si può più accettare la prepotenza della ‘ndrangheta. La Calabria e i calabresi onesti rifuggono da pratiche che ledono la nostra dignità di persone oneste”.

“Nessuno tocchi il procuratore di Paola Pierpaolo Bruni, tra i magistrati più seri e determinati nella lotta all’illegalità e all’antistato” affermano, in una nota, i deputati M5S Paolo Parentela e Giuseppe d’Ippolito, che aggiungono: “Condanniamo con forza i tentativi di ritorsione nei confronti del procuratore Bruni, emersi di recente. Ogni messaggio e disegno intimidatorio va soffocato sul nascere. Per questo tra l’altro verificheremo quali siano, nello specifico, le condizioni di pericolo e sicurezza del magistrato, cui restiamo vicini come parlamentari della Repubblica e che ringraziamo per il suo impegno costante a difesa della legalità e della giustizia, in un territorio, quello calabrese, in cui il contrasto della cultura mafiosa deve continuare ad essere tra le prime preoccupazioni della politica, a partire dal parlamento e dal governo”.

L’assessore regionale all’Ambiente, Sergio De Caprio, esprime solidarietà al procuratore di Paola, Pierpaolo Bruni, per le minacce manifestate nel corso di alcune conversazioni intercettate. “Vicinanza al procuratore Bruni e alla sua famiglia. I magistrati che combattono – afferma De Caprio – sono l’orgoglio della Calabria e dell’Italia. La loro lotta è la lotta dell’intero popolo calabrese. Non li lasceremo soli. I criminali stiano nel posto che gli compete, in carcere o a collaborare con la giustizia. In Calabria non c’è spazio per loro”.

L’articolo Nuove minacce al procuratore della repubblica Pierpaolo Bruni proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *