Pubblicato il

Neonatologia, servizi ambulatoriali a rischio

La situazione nel reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Crotone è ormai insostenibile, dalla riduzione di personale avvenuta nello scorso mese di dicembre in seguito a trasferimenti e pensionamenti, sono rimasti in tutto solo quattro ...

La situazione nel reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Crotone è ormai insostenibile, dalla riduzione di personale avvenuta nello scorso mese di dicembre in seguito a trasferimenti e pensionamenti, sono rimasti in tutto solo quattro medici a coprire i turni, compreso il primario. I tentativi di reperire personale da parte della dirigenza Asp non sono andati a buon fine e a distanza di 6 mesi il personale è logorato ormai da ritmi di lavoro insostenibili. Proprio questa carenza di personale, denunciata dalla nostra testata già nello scorso mese di gennaio, ha spinto a mettere in discussione l’attività ambulatoriale rivolta ai neonati. La notizia ha immediatamente destato preoccupazione tra le famiglie della città, soprattutto tra quanti sono in procinto di diventare genitori. A lanciare l’allarme sono stati in particolare i consiglieri comunali Fabio Manica (Forza Italia) e Giuseppe Fiorino (Crotone Normale).

Una situazione- scrivono i due consiglieri – gravissima e di cui in primis come cittadini e poi come Consiglieri Comunali, ci vergogniamo”.

Di contro -denunciano – il management dell’Asp di Crotone resta con le braccia consorte di fronte a questa situazione, incapace di porvi rimedio, mantenere fede alle promesse fatte, forse, con troppa disinvoltura e senza una concreta analisi del problema e l’elaborazione di soluzioni. Nel manifestare la nostra vicinanza ai medici e agli infermieri del reparto di Neonatologia ed alle famiglie che non avranno garantiti i servizi essenziali, non possiamo non rilevare che nella data odierna è stata convocata la conferenza dei sindaci dell’Azienda sanitaria provinciale di Crotone che si dovrà occupare del nuovo atto aziendale. Ai Sindaci dei ventisette comuni della provincia di Crotone, quale componenti Presidente di detta conferenza, ci rivolgiamo, chiedendogli di far vibrare la loro protesta. In particolare ci aspettiamo di sentire la voce autorevole del sindaco di Crotone, presidente dell’assemblea dei sindaci dell’Asp, che non può restare e non può continuare ad essere silenzioso di fronte a tanto menefreghismo e disinteresse da parte dei vertici dell’Asp di Crotone”.

L’articolo Neonatologia, servizi ambulatoriali a rischio proviene da Il Crotonese.

___asset_placeholder_0___ ___asset_placeholder_1___

___asset_placeholder_2___

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *